Campeggio in montagna sulla neve: come organizzarsi

9 Feb , 2012  

campeggio in montagna

Gli irriducibili del campeggio non si fermano nemmeno d’inverno, che sia una tenda o un camper anche a sciare si può portare dietro la propria casetta mobile, l’importante è partire ben preparati e non lasciarsi intimorire dal clima rigido. Oltretutto i campeggi di montagna, soprattutto quelli alpini, sono attrezzatissimi e permettono di vivere la vacanza sulla neve davvero a contatto con la natura, per non parlare dei prezzi convenienti e della possibilità di conoscere tante persone grazie al tipico ambiente da camping.



Molti campeggi sono in prossimità delle piste e praticamente tutti hanno spazi riscaldati per cambiarsi oltre che magazzini dove è possibili lasciare l’attrezzatura e l’abbigliamento da neve, ma anche di saune, piscine riscaldate o campi da gioco. Tutto tranne che spartano e al campeggiatore non resta che scegliere dove dormire.

Certamente è una buona occasione per sfruttare camper e roulotte anche d’inverno, ma per chi non possedesse una casa su ruote e non volesse noleggiarne una, l’alternativa è pratica ed economica, la tenda. Ovviamente è necessario rinunciare a qualche confort, ma per i più avventurosi il divertimento è assicurato e la spesa è minima.

L’importante è avere un’attrezzatura da campeggio che sia adatta alla neve e alle basse temperature perché, anche se con temperature sopra lo zero non occorrono particolari tipi di tenda ma solo sacchi a pelo pesanti, quando il termometro cala in picchiata serve più prudenza. Meglio partire quindi con una tenda invernale che rispecchi determinati requisiti, ricordandoci però che la temperatura all’interno non sarà mai molto più alta di quella esterna ed è perciò fondamentale coprirsi bene e avere buoni tappetini che isolino il corpo dal freddo terreno.

In camper e roulotte la questione freddo è un po’ più semplice perché praticamente tutti i mezzi dispongono di un piccolo impianto di riscaldamento, che deve essere rigorosamente a norma per evitare pericoli inutili, ma il sacco a pelo invernale o coperte pesanti sono comunque d’obbligo, così come la buona norma di lasciare scarpe e abiti bagnati fuori o negli appositi depositi, qualche accorgimento per evitare che le tubature ghiaccino e infine occorre chiedere di caricare le bombole solo a propano, non a butano.

Altrimenti rimane l’opzione bungalow, comode casette in stile cottage perfette per chi vuole provare l’esperienza campeggio per la prima volta o per chi non ha intenzione di comprare un’attrezzatura adatta.

camping sulla neve

Dopo aver montato le gomme termiche, o le catene all’occorrenza, non resta che scegliere che un campeggio. Il Dolomiti Camping Village è sicuramente uno dei più rinomati e oltre alla splendida posizione sulle Dolomiti di Brenta offre ai suoi ospiti un vero e proprio centro benessere con la possibilità di ricevere trattamenti wellness e massaggi.

Anche in Val D’Aosta l’offerta è ampia, molto accogliente ? il Camping green Park di La Salle che con le sue diverse tipologia di Chalet viene incontro ai campeggiatori che necessitano di una casa vera e propria, senza rinunciare all’atmosfera del campeggio.

Gli Appennini rispondono con il Camping Bucaneve ad Abetone, principale località sciistica dell’Italia centrale. Si tratta di una struttura sicuramente più semplice rispetto a quelle alpine, ma che offre un ottimo servizio di navetta come collegamento agli impianti di risalita e camere in modalità B&B arredate con il classico gusto di montagna.

Foto di Shane Huang



, , , , , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: