Il carnevale di Venezia: ecco come festeggiarlo

17 Gen , 2012  

carnevale di venezia

Carnevale è alle porte e a poco più di un mese dall’inizio dei festeggiamenti, quale città se non Venezia poteva aprire le danze? L’appuntamento ufficiale è il 21 febbraio ma per le strade della Serenissima ci si prepara già alle decine di iniziative che tradizionalmente animano i giorni carnevaleschi veneziani.



Immancabile il concorso per la maschera più bella che si terrà, come sempre, al Gran Teatro di San Marco tra l’11 e il 15 e nelle giornate del 20-21. Decine di aspiranti vincitori sfilano sul palco allestito appositamente per l’occasione sfoggiando abiti e travestimenti tra i più stravaganti, tutti legati a temi prestabiliti. Quest’anno è il ‘mondo del teatro’ a spadroneggiare, mentre al pubblico spetta l’onore/onere di fare da giudice e decidere chi si aggiudicherà l’ambito riconoscimento.

Spostandosi verso piazza San Marco, biglietto d’ingresso alla mano (al Gran Teatro le vendite sono aperte dalle 11 fino alle 19, ogni giorno) è possibile ammirare spettacoli come ‘Il volo dell’angelo’, ‘La maschera più bella’ e ‘La festa delle Marie’, seguiti da show di circo-teatro e balli eseguiti dalle compagnie coreografiche internazionali più rinomate al mondo. Nel turbinio di gonne colorate e maschere piumate, l’happy hour è animato da un aperitivo collettivo pre-serale in compagnia del Dj set.

In particolare è la celebrazione delle 12 Marie a riscuotere più successo. La festa ricorda l’episodio storicamente accaduto che vede come protagonista il Doge, il quale era solito offrire in omaggio a 12 fanciulle di umili origini alcuni dei gioielli dogali come dote matrimoniale, come ricompensa per la loro pudicizia e grazia. La rievocazione è inaugurata l’11 febbraio da un corteo di ragazze che, partendo da San Pietro Castello, attraversa la Riva degli Schiavoni fino a raggiungere piazza San Marco, dove le Marie vengono presentate alla cittadinanza.

Ad animare la serata, invece, ci pensa il Casinò di Venezia, nella sua prestigiosa sede di Ca’ Venendramin Calergi, palazzo cinquecentesco affacciato sul Canal Grande, in cui ai ‘dinner show’ sono alternati spettacoli dedicati al burlesque e classici giochi da casinò, inclusa l’inedita ‘Capsula’, una location di 300 mq installata nel giardino per tutto il periodo carnevalesco.

Infine, a partire dallo scoccare della mezzanotte e aperto a chiunque disponga di regolari luci di navigazione, mollano gli ormeggi da Rialto gondole e barche a remi tradizionali che prendono parte alla ‘Vogata del Silenzio’.

Suggestiva e quasi surreale, la traversata del Canal Grande, complice il silenzio totale e la luce proveniente solo ed esclusivamente dalle candele, raggiunge solennemente la Punta della Dogana. Lì il simbolico Toro, che per tutta la durata del Carnevale era rimasto ormeggiato in Bacino, viene posto su una chiatta e lasciato ondeggiare verso il mare aperto, illuminato dai fuochi artificiali che salutano l’addio ai giorni di festa appena trascorsi e danno appuntamento alla prossima edizione di uno dei carnevali più belli al mondo, il carnevale di Venezia!

Foto di ramsesoriginal



, , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: