Guida ai Paesi Baltici e Riga: la perla del Baltico

20 Gen , 2012  

visitare Riga Lettonia

I Paesi Baltici, ormai slegati dalla madre Russia, hanno precorso i tempi e si sono impegnati , durante l’ultimo ventennio, in un notevole processo di modernizzazione che ha coinvolto diversi settori.



Facendo il paragone tra le 3 capitali classiche: Tallin, Riga e Vilnius penso di poter dare la palma della più accattivante proprio a Riga. Tallin è un po’ troppo orientata nel proporre un turismo medioevale con le donne in costume fuori dai ristoranti ma resta deliziosa con le sue torri rotonde e immagini da puzzle, Vilnius ha alcune chiese veramente scenografiche ma Riga è più variegata, più autentica e offre attrattive diversificate.

Innanzitutto ottimamente collegata all’Italia da voli low cost ed è una perfetta base di partenza per raggiungere le altre capitali baltiche tramite voli di linea interni o grandi compagnie di pullman internazionali, inoltre una buona rete ferroviaria porta a località balneari sulla costa e verso altre città lettoni.

La lingua lettone non è esattamente tra le più accessibili, alcune parole riecheggiano idiomi arcaici ma negli esercizi pubblici e soprattutto tra i giovani l’inglese è ben compreso e diffuso.

Si trovano sistemazioni di vario livello perfetti per ogni tasca ed ogni esigenza mentre per quanto riguarda la gastronomia, oltre alla cucina locale (da provare i pierogi – tipo di ravioli con vari tipi di ripieno spesso venduti a peso in locali self-service) ci sono numerosi ristoranti tipici che propongono piatti armeni, georgiani e russi.

Questa città possiede un’atmosfera vivace che supera le aspettative ed è inoltre una città davvero colorata !

Troviamo il blu del fiume Daugava circondato da prati verdissimi mentre il quartiere Art Nouveau sfoggia con vanto edifici decorati in colori pastello abbelliti da fregi e statue.

La città si sta avviando ad un notevole processo di svecchiamento, impegnandosi meticolosamente a rimuovere ogni retaggio dei cupi edifici del passato sovietico, conservandone però alcune tracce significative, dandole nuova vita, ad esempio un ex-bunker è stato riconvertito in Museo dell’Occupazione della Lettonia con fotografie e documenti abbastanza scioccanti.

Il centro storico Vecriga, patrimonio dell’Umanità Unesco, ha tutte le carte in regola per stupire e affascinare: piazze circondate dai ricchi palazzi delle corporazioni, chiese alte e slanciate, viuzze che sembrano rubate da una stampa d’epoca.

Nella piazza Ratslaukums, la principale della città, ottimo punto di partenza, si potranno ammirare la Casa delle Teste Nere, ricoperta da elaborati fregi (sede dell’Ufficio del Turismo), la seicentesca Casa Mentzendorff mentre di fronte si erge il solenne Municipio ricostruito perfettamente sulla base di antiche documentazioni.

Un’altra deliziosa piazza, ricca di ristoranti e birrerie, è la vivace Livu Laukums circondata da numerosi palazzi coloratissimi : il neogotico edificio della GrandeGilda,quello della Piccola Gilda e la Casa del Gatto.

Poco lontano si staglia il gigantesco Duomo, tuttora la chiesa più grande della regione baltica, purtroppo le ricche decorazioni dell’interno non esistono più, sono state tolte durante il periodo sovietico durante il quale era proibito officiare la messa.

Riga è prodiga di monumenti eleganti, giardini curati, angolini ombreggiati lungo i canali, interessanti musei ed il Mercato Centrale con la parte al coperto ospitata da quelli che furono gli hangar dei vecchi dirigibili ma ci stupisce anche con ampi e moderni centri commerciali o vecchiette che vendono agli angoli della strada minuscoli e curatissimi mazzolini di fiori.

L’itinerario a piedi da non tralasciare è quello nel distretto Art Nouveau dove famosi architetti si sono sbizzarriti e hanno dato forma alle loro fantasie più eleganti e raffinate; alcune facciate sono un vero tripudio di statue che raffigurano personaggi mitologici, maschere , fiori ed animali .

Dopo tanta cultura, a Riga c’è posto anche per gli amanti del mare!

Un piccolo treno, che parte dalla stazione centrale, effettua un breve viaggio di circa 30 minuti verso le spiagge frequentate della elegante località di Jurmala. E’ una tappa rilassante, tra viali alberati, case di legno immerse nelle pinete e ristorantini all’aperto con le panche di legno e menu davvero invitanti.

Se al posto dell’ottima birra vorrete assaggiare qualcosa di diverso bisogna provare il Kwass, bevanda poco alcolica ricavata dal pane nero di segale dal sapore insolito.

Riga non può deludere ….ha troppo da offrire !

Foto di liber



, , , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: