Come viaggiare in Italia con i vostri animali

4 Feb , 2012  

viaggiare con animali

Chi ha un animale domestico lo sa bene, partire per le vacanze significa porsi un sacco di domande riguardo il proprio cane o gatto perchè lasciarlo a casa può comportare problemi logistici e non tutti hanno a disposizione amici o parenti disposti ad occuparsene, così come non tutti possono permettersi una pensione per animali.



Sebbene questa ultima soluzione risulti spesso la migliore, un’alternativa che sta prendendo sempre più piede, grazie all’adeguamento delle strutture turistiche e un cambio di mentalità, consiste nel partire tutti insieme. L’importante è informarsi prima, magari nel sito dogwelcome, per essere sempre aggiornati sulle normative in Italia all’estero e conoscere bene gli alberghi e le spiagge dove gli animali sono i benvenuti.

Se il vostro animale viaggia in auto con voi è importante conoscere bene le normative del paese in cui ci si trova, in Italia si rischia una multa fino a 275 euro e la decurtazione di un punto dalla patente. Per quanto riguarda gli autobus in Italia non esiste una normativa unitaria perché è la compagnia che sceglie le modalità di accesso degli animali, è quindi sempre meglio informarsi bene perché può capitare che gli animali non siano ammessi a bordo o che il trasporto sia possibile solo a determinate condizioni. Ovviamente anche per le compagnie aeree esistono differenze, Alitalia consiglia di prenotare con largo anticipo perché i posti a disposizione sono limitati. Su Trenitalia invece la polemica è ancora aperta dal momento che non in tutti i treni è possibile portare un cane, soprattutto di taglia grande, mentre è abbastanza semplice portare con sé gatti o cani più piccoli in grado di viaggiare in un trasportino.

Trovare un alloggio dove poter pernottare insieme ai nostri amici a quattro zampe è molto più semplice, in Italia infatti sono sempre più numerose le strutture che hanno deciso di aprire le porte agli animali domestici degli ospiti e di attrezzarsi per offrire ogni tipo di confort anche agli animali. La stessa cosa non si può dire delle spiagge, rispetto ad altri paesi europei in Italia infatti non è semplicissimo trovare un lido in cui i cani siano i benvenuti e in molti casi, pur essendo permesso l’ingresso, viene vietato loro di fare il bagno. Ci sono però spiagge completamente dedicate ai padroni e ai loro animali e quindi attrezzate di conseguenza, una delle più celebri è la Dog-beach di San Vincenzo, in Toscana, nella quale è possibile lasciare liberi i cani purché non siano di natura aggressiva.

vacanze per animali

I parchi naturali hanno spesso regolamenti abbastanza severi, spesso si chiede ai padroni di tenere al guinzaglio i propri cani, ma in alcuni casi, come ad esempio nel Parco del Gran Paradiso in Val D’Aosta è assolutamente vietato l’ingresso, anche se ovviamente esistono eccezioni per alcune categorie come cani pastore o da da soccorso. In estate il divieto è un po’ più elastico e vengono segnalati alcuni sentieri percorribili insieme al proprio cane. Viaggiare con il nostri amici a quattro zampe è possibile, ma a volte richiede qualche sacrificio ed è sempre meglio informarsi bene, fortunatamente la comunità degli amanti degli animali è molto attiva su questo punto ed esistono numerosi forum specifici.



, , , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: