“Viaggiare sicuri” e “Dove siamo nel mondo” due utili strumenti per sentirci protetti anche all’estero

14 Feb , 2012  

viaggiare sicuri

Viaggiare, anche in luoghi apparentemente sicuri, comporta sempre dei rischi che non sempre sono prevedibili e quando ci troviamo all’estero non è sempre possibile raggiungere l’Ambasciata Italiana. Esiste però un servizio, che non tutti conoscono, offerto dal Ministero degli Affari Esteri e che è stato istituito proprio per consentire ai viaggiatori, soprattutto fai-da-te, di girare il mondo con qualche sicurezza in più.



Prima di partire per un viaggio è bene registrarsi nel sito dovesiamonelmondo.it, uno strumento che ha una doppia funzione che se da una parte serve per far conoscere al Ministero la posizione degli italiani in giro per il mondo, dall’altra, la sezione viaggiaresicuri.it per la precisione, serve ai cittadini per informarsi e partire con una certa preparazione. Segnalare la nostra partenza, specificando anche il motivo del viaggio, potrebbe aiutare l’Unità di Crisi della Farnesina, che è la sezione del Ministero degli Esteri che si occupa di aiutare gli italiani all’estero in caso di bisogno.

Sapere con precisioni quanti italiani si trovino all’estero potrebbe essere davvero importante nel caso in cui il Ministero dovesse organizzare un intervento per far fronte a una grave emergenza. Pensiamo ad esempio alle calamità naturali e a quanto possa essere disarmante essere colti durante una vacanza o comunque un viaggio da una emergenza, all’Unità di Crisi può essere davvero utile sapere dove e quanti siano gli italiani coinvolti e se è stata effettuata la segnalazione ci sarà possibile ricevere comunicazioni direttamente dal Ministero. Se esiste un rischio Tsunami, ad esempio, è infatti possibile allertare tramite sms e consigliare il trasferimento in un luogo lontano dalla costa.

Registrare il proprio viaggio è molto semplice e può essere fatto già da trenta giorni prima della partenza, sia attraverso il sito sia via sms o telefono. Basta inserire i propri dati e i dettagli del viaggio senza preoccuparsi per la privacy perché le informazioni verranno trattate solo dal Ministero e saranno cancellate dopo il nostro ritorno.

Ma prima di tutto, prima ancora di decidere la meta finale, è bene controllare l’archivio dell’altro strumento che il Ministero ci mette a disposizione, perché essere informati e consapevoli dei rischi è già una misura di sicurezza. Nel sito di Viaggiare Sicuri sono archiviati tutti i Paesi del mondo e per ogni scheda sono segnalati i rischi legati al clima, alla sanità, alla situazione politica ecc… e alcune informazioni generali. In questo sito si può ad esempio scoprire i documenti necessari per un viaggio, se serve quindi il passaporto e se è richiesto un visto d’ingresso.

Consigli preziosi sono contenuti nella sezione “Sicurezza” perché sono segnalate le zone più burrascose e i luoghi da evitare, ma soprattutto il sito è costantemente aggiornato a riguardo. I consigli comunque non mancano né per le vaccinazioni, né per i documenti né per le casistiche più imprevedibili perché al Ministero degli Esteri sanno bene che una partenza ben preparata può evitarci qualche guaio. Del resto non si può certo prevedere tutto, ma viaggiare con la consapevolezza di poter contare sul Ministero degli Esteri dovrebbe almeno farci stare un po’ più tranquilli, ecco perché è utile consultare gli archivi dei Paesi e segnalare il nostro viaggio.



, , , , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: