Il fantastico Carnevale di Basilea: una festa da non perdere!

27 Gen , 2012  

carnevale a basilea

Il Carnevale si avvicina per tutto il mondo, ma bisogna aspettare ancora di più per la versione più suggestiva ed entusiasmante che si possa trovare in Europa. È il ‘Basler Fasnacht’, il Carnevale di Basilea, infatti che distaccandosi dal coro inizia a spargere coriandoli quando le altre capitali del mondo cominciano a ripulire le strade



L’ appuntamento in Svizzera è dal lunedì al giovedì successivi al mercoledì delle Ceneri e, con la precisione caratteristica del popolo svizzero, dura esattamente 72 ore.

Più di 20.000 persone si riuniscono nella città per l’atto iniziale dello ‘Scherzo mattutino’, meglio noto come il Morgestraich. Il centro storico si ritrova in quattro e quattr’otto invaso da una folla di spettatori che seguono i movimenti concitati dei gruppi mascherati che tamburo a tracolla e pifferi tra le mani si riversano in tutte le strade di Basilea, facendosi largo a suon di marce e ballate tradizionali alle quali, ogni anno, vengono aggiunti pezzi nuovi per mantenere vivo lo spirito di festa del luogo.

Le luci si spengono, ma a illuminare la marcia ci pensano le lanterne fatte di legno e tela alte più di tre metri che i partecipanti, i cosiddetticlique’, portano con sé in lungo e in largo, mentre parte dei pagliacci, cavalieri e delle dame che affollano vicoletti e strade principali si staccano dal corteo per fare la spola tra pub e ristoranti aperti per tutta la notte. Qui ci si cimenta con versi cantati, caricature e teatrini parodistici improvvisati noti come ‘schnitzelbanken’ che strappano una risata prendendo di mira eventi dell’anno appena trascorso e vissuti in prima persona dai basileani.

Al sopraggiungere del tramonto, i festeggiamenti non si interrompono ma si protraggono fino ad attendere le prime luci dell’alba quando i locali notturni chiudono i battenti, la folla si disperde e i più fedeli alle tradizioni antiche mettono mano a cucchiai e scodelle per gustare la tipica minestra svizzera a base di farina, preparata appunto per ‘riscaldare’ le notti del Fasnacht, ovvero la Mehlsuppe.

carnevale in svizzera

L’atmosfera di festa sembra dileguarsi, a questo punto, per tornare alla normalità, ma è solo una breve parentesi che termina intorno al rintocco delle 13. Da lì in poi, riprendono le sfilate dei clique, stavolta a partenze scaglionate: è l’ora del ‘Cortège’!

Le ore volano in compagnia dell’irriverente combriccola di trombettisti e pifferai, con l’unica grande anomalia che contribuisce, però, a rendere quello di Basilea il Carnevale più originale di tutta la Svizzera, oltre che una delle feste popolari di maggior successo del continente. Nel mirino, infatti, ci sono le ‘larve’! Queste celebri ‘maschere’ sembrano essere off-limits per il pubblico di spettatori, che deve limitarsi a festeggiare a proprio modo, ma senza sfoggiare mise di alcun tipo!

Se la proibizione rimane in vigore dal lontano 1376, (anno in cui per la prima volta vennero allestiti tutti gli show teatrali per il Carnevale), a compensare la privazione ci pensa il ‘Gassle’.

Lo scenario della manifestazione è identico a quello delle sfilate precedenti, ma stavolta è concesso alla folla, in genere relegata al di là dei cordoni rossi, di prender parte alla festa vera e propria, seguendo i musicisti per tutte le strade del centro, accompagnando il gruppo di virtuosi della festa fino alla fine, quando gli orologi batteranno le quattro del mattino dell’ultimo giovedì di Carnevale e tutta la città saluterà con orgoglio il nuovo giorno.

Foto di kaeferchen61



, , , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: