fotografia autunnale come fare

Fotografare in autunno: ecco come fare

24 Ott , 2012  

fotografia autunnale come fare

L’ estate e’ finita da un po ormai, è ora di mettere via la fotocamera? Assolutamente no! La pioggia, la nebbia, la foschia e l’arcobaleno possono contribuire a creare foto veramente fantastiche. Ecco come fare delle fantastiche fotografie anche in autunno, quando la luce e il clima in generale non sono il massimo per la nostra macchina fotografica.



Quattro i punti fondamentali:

1. Fotografare all’alba

Fotografare l'alba

L’avrete sentito molte volte che alzarsi presto la mattina, specie all’alba, e catturare la magia della luce, beh non c’e cosa piu veritiera, sopratutto nelle prime ore quando sorge il sole, se quest’ultimo e’ basso nel cielo diffonde una luce morbida e calda che esalta molto il paesaggio autunnale, se invece trovate una leggera foschia che spesso fa parte delle mattinate autunnali, beh anche in queste condizioni, possono risultare bei scatti fotografici.Un esempio;  se fotografiamo durante una giornata di foschia in uno spazio aperto dove ci sono delle colline esse non sono visibili, mentre concentrandoci su un soggetto tipo un albero, questo risulta più definito. Se si fotografa l’albero in questo spazio aperto con questo sfondo della nebbia, tetro, tipico autunnale ma pieno di fascino, il contrasto rimane buono a differenza delle colline, mentre lo sfondo sara’ molto pallido, in questo caso ti consente di mettere in risalto il soggetto principale (l’albero) all interno della foto. In definitiva il fascino della nebbia è proprio l’ideale per isolare soggetti o un particolare elemento dallo sfondo del paesaggio, donandogli un contrasto e una tridimensionalità difficile da rendere in altre situazioni.

2. Fotografare in giornate piovose

fotografare la pioggia

Per quanto riguarda fotografare con la pioggia e’ l’ideale sopratutto per gli amanti della fotografia macro. Una semplice ragnatela, il più delle volte invisibile all’occhio umano può diventare una fonte d’ispirazione favolosa. Se possibile effettuate lo scatto verso la luce cosi che la ragnatela, per esempio, sembri retro illuminata, poi l’autunno e’ la stagione ideale per fotografare le foglie con quei colori tra il giallo e il rosso splendenti  e con la pioggia tutto questo diventa ancora piu affascinante. Per le giornate piovose di notte, al quanto spettacolari, il fondo stradale umido e brillante per esempio riflette le luci e le insegne commerciali, donando un effetto davvero particolare alle vostre foto. Soffermatevi anche vicino ad una pozzanghera e riempite l ‘inquadratura con un riflesso. Per ultimo, per quanto riguarda fotografare le persone sotto la pioggia, spesso si combinano con lo sfondo, e il flash in questo caso cambia tutto. Impostate la fotocamera su ritratto notturno cosi da garantire una corretta esposizione sia del soggetto che dello sfondo. Per ottenere cmq un effetto ottimale, provate diverse velocita’ dell otturatore, per esempio con velocità abbastanza basse Es:1/15 renderete il soggetto avvolto tra spettacolari puntini di luce come le gocce d’acqua. Mi raccomando in questi casi, sempre mano fermissima oppure cavalletto, per evitare il fastidiosissimo mosso.

3. Fotografare l’arcobaleno

fotografare l'arcobaleno

I cieli spettacolari che si formano dopo un acquazzone invernale o autunnale, il più delle volte sono costellati del meraviglioso fenomeno dell’arcobaleno. Al contrario di quanto si pensi, fotografare gli arcobaleni non è cosa così ardua, anzi. Di solito sono più visibili se il sole si trova alle nostre spalle, ciò che rende interessante la foto è l’ambiente circostante, provate diverse focali, una foto in grandangolo consente di includere l’intero arcobaleno, ma concentrarsi sul dettaglio creerà un’ immagine più d’ impatto.

4. Fotografare il cielo in autunno

fotografare il cielo in autunno

Quando si fotografano dei paesaggi che hanno un’ estrema ampiezza di luminosità, è perchè a volte specie tra l’autunno e l’ inverno il cielo può sembrare più luminoso del terreno, questo significa che il terreno ha un ottima esposizione, ma molto probabilmente il cielo sarà sovraesposto, ecco perché in molte foto il cielo compare bianco nonostante al momento dello scatto fossero presenti nuvole suggestive. Ovviare alla sovraesposizione del cielo in questi casi può avere 2 semplici soluzioni. Se si possiede una reflex basta posizionare sulla lente un filtro graduato a densità neutra, così da ridurre l’esposizione del cielo senza modificarne quella del terreno. I filtri rossi o marroni invece, sono molto utili alla causa e sono i più indicati per creare delle spettacolari prospettive. Se invece possedete una compattina o una bridge, il più delle volte esiste una modalità scena apposita per fotografare i paesaggi con luce del cielo molto chiara, oppure se volete fare tutto in manuale, provate a sottoesporre di almeno uno stop dalle opzioni della vostra macchina fotografica.

Per tutto il resto scatenate la vostra fantasia e scattate, scattate, scattate!



, , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: