Autunno_in_Trentino

Autunno in Alto Adige tra eventi e luoghi imperdibili

16 Set , 2013  

Autunno_in_Trentino

La regione del Trentino Alto Adige è particolarmente indicata a livello turistico per le sue maestose montagne, le Dolomiti, per le sue dolci colline, per i piccoli paesi che vi si abbarbicano e per il buon cibo. Tutto fa di lei un luogo adatto a trascorrervi qualunque periodo dell’anno.



L’estate è perfetta per passare con la propria famiglia le vacanze, mentre l’inverno, quando ogni cosa si tinge di bianco, è atteso per le settimane bianche, per lo sci e le camminate con le ciaspole. Non si può certo dimenticare la primavera, quando i primi boccioli fanno capolino e tutte le valli si ricoprono di fiori colorati.
Non resta che l’autunno, ed è proprio su questa straordinaria stagione che vorremmo soffermarci.

Le sfumature di colore; il verde, il giallo e il rosso rendono l’atmosfera particolarmente romantica. La brezza, al momento ancora piacevole preannuncia l’arrivo della neve. Gli animali si preparano per trascorrere i molti mesi invernali facendo scorta di cibo e tutto ciò che vi circonda assume un non so ché di malinconico. Si percepisce l’inevitabile conclusione del ciclo della vita che si ripete ogni anno e che ogni anno lascia un vuoto nei nostri cuori.

Per il Trentino Alto Adige però l’autunno preannuncia un periodo di sagre, di incontri, di feste e di grandi preparazioni culinarie. È il momento in cui si stipano nelle cantine i prodotti raccolti in estate e in cui è possibile comprare marmellate e conserve fatte in casa.
Chi decide di visitare la regione in questo straordinario periodo dell’anno avrà ancora modo di passare delle belle giornate all’aperto, ma anche di cogliere l’occasione per visitare gli stupendi paesini che si trovano sparsi sul suo territorio.

Tra le varie possibilità vorremmo indugiare su una cittadina in particolare: Molveno.
Situato in provincia di Trento prende il suo nome dal lago su cui si affaccia. Comune di circa mille e cento abitanti confinante con il parco naturale Adamello-Brenta, è diventato nel corso degli anni una delle città con maggiore affluenza turistica grazie anche alla sua strategica vicinanza alle Dolomiti.
Famoso a livello turistico è l’altopiano del Pradel dove è possibile trovare diversi alberghi, una fattoria, un parco avventura ed un rifugio.

Particolarmente apprezzato per essere stato premiato da Legambiente nel 2011 per la sua cura e per la qualità delle sue acque, Molveno riveste un ruolo di grande prestigio turistico che ben si adatta anche alla stagione autunnale. Il suo lago, incastonato tra le due catene montuose del Brenta e della Paganella conserva le sue origini naturali. La “preziosa perla in un prezioso scrigno”, così lo definì il poeta Fogazzaro che meglio non lo avrebbe potuto descrivere.

Tra le sue architetture religiose, poniamo il nostro interesse sulla chiesa di San Vigilio che fu vescovo a Trento nel quarto secolo.
Grazie al suo elevato valore storico la chiesa oggi è considerata bene culturale della provincia autonoma di Trento.
Per la sua importanza sia storica che sociale e per il suo buon stato di conservazione non possiamo non citare la Segheria veneziana inserita nell’itinerario Etnografico Trentino.



, ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: