Gamla Stan, la città nella città, per una Stoccolma come non l’avete mai vista

3 Nov , 2011  

visitare gamla stan

Tutti lo sanno, la capitale svedese è Stoccolma. Ma pochi sanno che all’interno delle mura della capitale si nasconde un tesoro urbanistico che può essere considerato alla stregua di una città a parte, Gamla Stan.



Chiamata fino agli sgoccioli degli anni ’80 ‘città tra i ponti’ per via della sua peculiare posizione geografica, Gamla Stan costituisce in realtà la zona più antica e ricca di storia di Stoccolma, vantando, a ragione, le proprie origini risalenti al XIII secolo e il proprio ‘style’ architettonicamente identificabile come gotico baltico allo stato puro, senza tralasciare l’intrico di stradine strette e vicoli acciottolati.

Una delle attrazioni di maggior risalto che ha da offrire la cittadella è costituita dal Palazzo Reale, davanti al quale, sulla falsariga della monarchia inglese, ogni weekend vede il ripetersi del cambio della guardia a cavallo, uno spettacolo senza pari.

Allontanandosi dall’ edificio settecentesco di stampo barocco, si raggiunge la piazza centrale, la cosiddetta Stortoget, circondata ai lati dalla Borsa di Stoccolma, e teatro, nel 1520, del famoso quanto atroce massacro perpetuato ad opera del re svedese, Cristiano II di Danimarca.

Unica abbazia sopravvissuta in territorio svedese, la chiesa di Riddarholmer è un pit-stop d’obbligo per i fan del genere e non solo per un interesse puramente artistico, ma anche storico, visto il ruolo che fu affidato sin dall’inizio alla costruzione francescana.  Ospitando al suo interno le tombe dei membri della famiglia reale e della società aristocratica svedese, infatti, l’abbazia merita il titolo di chiesa cimiteriale reale, forte di nomi del livello di re Gustavo V e Carlo XIII.

Mille altri luoghi da visitare e centinaia di meraviglie da scoprire farebbero allungare la lista all’infinito, ma imperdonabile sarebbe mancare all’appuntamento con il Museo Nobel, la Cattedrale di Stoccolma, il Museo Kungliga Myntakabinettet (i cui saloni sono dedicati alla storia della moneta svedese) e, dulcis in fundo, la T-Centralen.

Sembrerebbe insolito farsi in quattro per fare una capatina in una stazione metropolitana, ma per quella di Stoccolma si può fare un’eccezione. Situata nel quartiere di Norrmalm, tra piazza Sergels (una rotatoria formata, ad anelli concentrici da un’area pedonale a scacchi bianchi e neri e un obelisco di vetro che si staglia al centro) e viale Vasagatan, la T-Centralen si dispiega per un lungo tratto al di sotto della città ed è stata oggetto dell’attenzione di più di 20 artisti, che nel corso degli anni hanno fatto a gara per lasciare un pezzo di sé nella metropolitana più fuori dal comune ed affascinante d’Europa.

Foto: by ezioman



, , , , , , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: