Il Mob Museum della città del peccato: il museo sulla mafia è arrivato!

17 Feb , 2012  

mob museum - museo della mafia

Nomi come Bugs Morgan e Donnie Brasco non vi dicono niente?



Se la risposta è si, allora la prossima volta che deciderete di fare i bagagli e tuffarvi in una nuova avventura fuori porta, saprete dove andare!

È stato inaugurato proprio in questi giorni uno dei musei più inquietanti ma allo stesso tempo dal richiamo assolutamente irresistibile di tutti i tempi, il Mob Museum.

Il nastro inaugurale è stato tagliato precisamente nella giornata di San Valentino 2012  nel cuore della città del peccato’ statunitense per eccellenza, Las Vegas, ed è stato pensato appositamente per tutti coloro che, del tutto digiuni di notizie a riguardo o già esperti in materia da anni, abbiano sempre desiderato saperne di più sul mondo del crimine organizzato e in particolare sulle storie di intrighi, morti e segreti che hanno segnato e continuano a contraddistinguere la mafia di tutto il mondo.

La data scelta dagli organizzatori della neo-nata esperienza culturale statunitense per aprire ufficialmente le sale del museo al pubblico non poteva essere migliore: se per il resto del mondo le ventiquattrore del 14 vanno dedicate alla propria dolce metà e a kg di cioccolata per festeggiare, al numero 300 di Steward Avenue affiora invece il ricordo della famosa ‘strage di San Valentino’ ,compiuta nel lontano 1929, nella quale perse la vita il gangster Morgan, crivellato di colpi su ordine del mandante il cui nome non può che risultare familiare anche alle orecchie dei ‘profani’ del settore, ovvero Al Capone, nome in codice Scarface.

Ed è proprio la fedele ricostruzione del muro presso il quale si consumò l’omicidio a sangue freddo ad aprire la serie di stanze dedicate alle storie dei malavitosi di tutto il mondo, insieme a quelle, forse meno note, di coloro che dedicarono invece anni alla lotta contro il crimine.

Tra esperimenti interattivi, filmati e scene crude in cui nulla viene lasciato all’immaginazione, i fatti principali dei due volti della storia criminale mafiosa, con un occhio di riguardo per l’America degli anni ’20, prendono nuovamente vita davanti agli occhi dei visitatori.

È tra chiazze di sangue e tinte retrò che compare, ad esempio, la sedia sulla quale trovò la morte l’Albert Anastasia degli anni ’50; qui che i misfatti di James ‘Whitey’ Bulger, Siegel e John Gotti vengono svelati impietosamente sotto i riflettori mentre occupano un posto al sole anche le prodezze di poliziotti come Hoover e Joe Pistone, leggenda dell’Fbi che passò ben 6 anni sotto copertura tra i Bonammo e i Colombo sotto il falso nome e le mentite spoglie di Donnie Brasco.

La sede stessa che ospita il Museo della criminalità organizzata e dell’ordine pubblico (questo il nome per esteso), ovvero il Palazzo Federale di Giustizia non potrebbe essere un teatro meglio adatto allo scopo, considerati gli impegnati anni ’50 che videro le forze dell’ordine federale intenta a cercare di penetrare nei meandri più oscuri degli intrichi della mafia italo-americana proprio tra quei corridoi.

Mob-Museum-las-vegas

In poco più di due ore, insomma, è possibile entrare nel vivo di una realtà già passata e accantonata tra i libri di storia, ma allo stesso tempo ancora vicina ai giorni nostri.

L’ingresso è aperto a tutti, grazie ai soli 18 dollari necessari per il biglietto d’entrata, prenotabile comodamente online, e gli orari di apertura al pubblico che vanno dalle 10 del mattino fino alle 19 di sera, ad esclusione delle giornate di domenica e giovedì quando i guardiani cominceranno a sigillare i portoni alle ore 20. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale del Mob Museum, www.mobmuseum.org.

Non resta che rilassarvi (se ci riuscite!) e lasciarvi coinvolgere dalla eterna lotta senza tempo mafia vs polizia nella sin city di Las Vegas. Enjoy!



, , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: