patrimoni_unesco_olanda

Olanda e i suoi 8 siti patrimonio dell’ Unesco

1 Mag , 2013  

I Paesi Bassi non sono solo Amsterdam e i suoi canali. Scopriamo anche ben 8 luoghi patrimonio dell’ Unesco in Olanda.

patrimoni_unesco_olanda

L’ Olanda è una destinazione ideale per molti viaggiatori ogni anno. I suoi paesaggi, la sua cultura, le sue città “racconto” che attirano l’attenzione di viaggiatori di tutte le età.



Oggi passiamo in rassegna invece ben 8 siti Patrimonio dell’Umanità riconosciuti dall’UNESCO nel territorio olandese.

1. Wadden Sea

wadden_sea_olanda

Questa zona a nord dell’ Olanda è una zona intertidale con una grande diversità biologica. Texel, Vlieland, Terschelling, Ameland e Schiermonnikoog sono le cinque isole Frisone olandesi nel mare di Wadden. Almeno 10.000 piante e animali diversi che vivono in simbiosi nella regione di Wadden. Questa spettacolare fauna selvatica ha convinto l’ UNESCO ad aggiungere le isole del Mare di Wadden alla lista del Patrimonio Mondiale nel 2009.

Il ritmo dei mari fa in modo che queste isole si incontrino e si separino di nuovo più volte al giorno. Superfici enormi di acqua vengono di continuo coperte e poi subito scoperte in un continuo movimento più volte al giorno, consentendo il transito a volte stesso via terra tra un’ isola e l’altra.

2. Schokland

schokland_olanda

La storia dell’ “ex” isola di Schockland è davvero particolare, questa perse il suo status di isola quando Noordoostpolder la rubò al mare nel 1942, grazie ad alcuni sistemi di drenaggio e dighe, per farla attaccare alla terra ferma ed evitare così la continua minaccia dalle inondazioni. Si possono però trovare tutt’ora evidenti segni del suo passato insulare, e proprio grazie alla sua ricca collezione archeologica è stato il primo sito patrimonio dell’umanità Olandese ad essere scelto dall’ Unesco.

3. Linea di Difesa di Amsterdam

linea_di_difesa_amsterdam

La linea di difesa di Amsterdam è una costruzione circolare che circonda la capitale a sua difesa ed è stato costruito tra il 1883 e il 1920. E ‘ famoso per essere l’unico esempio esistente di un sistema di difesa militare basato sul controllo del livello dell’acqua. Questo prezioso esempio di ingegneria militare, si estende su una circonferenza di 135 chilometri, che lo rende una delle più grandi opere di difesa del mondo. Ogni nemico che tentava di entrare in città si sarebbe trovato ad affrontare una rete di 45 forti armati di artiglieria e un complicato sistema di canali e chiuse che inondavano vaste aree di terreno. Oggi trasformato interamente in pista ciclabile che gira tutto intorno alla città di Amsterdam, è entrato anch’esso ufficialmente tra i patrimoni dell’Unesco.

4. Beemster Polder

Beemster-Polder-olanda

Nel 1612 hanno finito di costruire questo enorme polder, che non è altro che enormi zone di terreno strappate al mare tramite processi di pompaggio dell’acqua e dighe artificiali. Conservato ottimamente ancora oggi è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1996.
Tra il 1607 e il 1612, un totale di 42 mulini a vento riuscirono a guadagnare terreno sull’acqua in una zona che in precedenza era interamente coperta dal mare. Essasi trova a 3,5 metri sotto il livello del mare, ed è famosa perchè qui a Beemster, ricchi mercanti dell’epoca costruirono le loro dimore nobiliari e grandi proprietà, alcune delle quali sono ormai parte del patrimonio dell’ Unesco.

5. Rietveld-Schröder House

In Olanda si trovano molti esempi di architettura d’avanguardia di epoche diverse. Questo è il caso di Rietveld-Schröder House, che la si può trovare a Utrecht . Linee rette e colori primari sono le caratteristiche principali della scuola di De Stijl (Lo Stile), un movimento artistico in cui artisti come Piet Mondrian perseguivano un nuovo ideale di armonia e di ordine. E ‘stata costruita nel 1924 e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’ Unesco nel 2000.

6. Wouda stazione di pompaggio

Wouda_olanda

La stazione di pompaggio a vapore Wouda situata a Lemmer è la più grande del suo genere mai costruita, ed è l’unica a motore a vapore di tutto il mondo, ancora oggi utilizzata per lo scopo per cui è stata progettata. Creata nel lontano 1920 dall’ ingegnere DF Wouda, è stata inclusa nella lista UNESCO nel 1998. Questa fu costruita inizialmente, per eliminare l’acqua in eccesso dalla regione della Frisia. A piena potenza, è in grado di pompare 4.000 metri cubi di acqua al minuto, cioè ben 6 milioni di metri cubi di acqua al giorno. Attualmente funziona solo per una settimana all’anno. Mentre per il resto dell’anno, è adibita a museo per farla visitare ai turisti.

7. Canali di Amsterdam

canali_amsterdam

Mentre tutti i canali di Amsterdam hanno un fascino particolare, alcuni, come il Ponte Magro hanno una storia di particolare importanza. Solo nel 2010 l’Unesco ha unito questi magnifici corsi d’acqua alla sua lista dei siti Patrimonio dell’Umanità.

Un altro punto da vedere nei canali è detto ” angolo d’oro ” del Herengracht: questo segmento di canale che va da Leidsestraat a Vijzelstraat è delimitato da una fila di palazzi, tra i più belli e lussureggianti di Amsterdam.

8. Mulini a vento di Kinderdijk

Mulini-a-vento-di-Kinderdijk

Questi sono 19 mulini a vento, 9 a base circolare e 10 a base ottagonale, e sono distribuiti su file opposte. Nei mesi di Luglio e Agosto, è possibile ammirare questi caratteristici mulini in funzione ogni sabato, godendo di una visuale unica, offertaci, forse, da uno dei simboli per eccellenza dei Paesi Bassi che non potevano non mancare anch’essi tra i siti patrimonio dell’ Unesco in Olanda.



, , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: