Tower_Bridge_Londra

Tower Bridge: tutte le curiosità sul ponte più famoso di Londra

24 Apr , 2013  

Tra i ponti più famosi al mondo ce n’è uno in particolare che è conosciuto in tutto il mondo. Si trova a Londra e stiamo parlando del maestoso Tower Bridge.

Tower_Bridge_Londra

Molti sono i ponti che attraversano il Tamigi lungo le sue 346 miglia di lunghezza, ma forse il Tower Bridge è il più famoso, un’icona della città di Londra e un’immagine universale della capitale britannica.



Non c’è da meravigliarsi quindi che il Tower Bridge sia stato eletto come uno dei dieci ponti più famosi in Europa insieme al Ponte Carlo di Praga, di cui abbiamo parlato qualche tempo fa. Da qui si può contemplare il fiume Tamigi e la Torre di Londra durante il vostro tour della città, immersi nella frenesia del traffico, e dei pedoni (fino a 40.000 al giorno) che si riversano quotidianamente ad ammirare l’imponenza di questa bellissima struttura.

Il Tower Bridge però, oltre ad essere uno dei ponti più belli di Londra, è anche quello tra i più ricchi di storia e mistero di tutta la metropoli britannica. Scopriamo un po più da vicino i segreti di questo secolare ponte, che collega 2 tra i punti più importanti di Londra.

Tower Bridge: un po ‘di storia

Con l’espandersi della città di Londra, diversi ponti vennero costruiti a ovest, primo fra tutti il London Bridge (il ponte più antico della città), che collegava la parte ovest di Londra con l’est che in quei tempi iniziava a svilupparsi. Ma nel XIX secolo , la zona est di Londra divenne così densamente popolata, grazie anche all’enorme sviluppo portuale di questa parte, che si rese necessario costruire un nuovo ponte , che veicolasse facilmente e in modo veloce, tutto il traffico pedonale e veicolare di Londra. Nel 1876, la City of London Corporation, responsabile di quella parte del Tamigi, decise di trovare una soluzione.

All’ inizio si pensò di costruire un ponte fisso, ci furono più di 50 disegni per la gara d’appalto dell’epoca (alcuni dei quali sono in mostra nella Tower Bridge). Nel 1884 però venne sostenuta l’ idea di Horace Jones, un ponte mobile lungo 244 metri, con due torri di 65 metri di altezza .

Tra le due torri, a una distanza di 61 metri, è installato un ponteggio mobile, che può girare fino a un angolo di 86 gradi per consentire il passaggio del traffico fluviale, mentre si può percorrere la sua distanza a piedi in un minuto. Si calcola che il ponte venga aperto circa un migliaio di volte l’anno, per i più curiosi, si possono trovare gli orari esatti di apertura sul sito ufficiale.

La macchina idraulica originale del Tower Bridge ha subito alcune modifiche: il ponte levatoio continua ad operare ad energia idroelettrica, ma dal 1976  i suoi ingranaggi sono guidati da petrolio ed elettricità, piuttosto che a vapore. I Motori a vapore, accumulatori e caldaie originali dell’epoca sono comunque in mostra al Salone Tower Bridge (le Sale Macchine Vittoriane).

tower_bridge_tamigi

Tower Bridge: Curiosità

La costruzione del Tower Bridge è durata otto anni e ha coinvolto la collaborazione di cinque imprese e il lavoro incessante di 432 lavoratori. E’ sorretto da due enormi pilastri che tengono la costruzione madre. Sono state utilizzate più di 11.000 tonnellate di acciaio per costruire la struttura delle torri e dei camminamenti, una cornice elegantemente rivestita con granito di Cornish e pietra di Portland.

Le due torri sono collegate da percorsi pedonali progettati per attraversare il fiume quando il ponte si elevava per lasciar passare le barche, anche se la gente preferiva usare le scale per scendere giù al ponte, forse scoraggiati anche dalla cattiva reputazione che avevano questi camminamenti superiori, frequentati da prostitute e ladri. In ogni caso, il fatto è che nel 1910 questi gateway sono stati chiusi al pubblico. Oggi, completamente coperti da protezione, sono stati aggiunti dei telescopi per ammirare il panorama, l’unico modo per visitarli è se abbiamo pagato l’ingresso alla mostra.

Per mantenere l’integrità della struttura del ponte, il comune di Londra ha imposto un limite di velocità di 32 chilometri all’ora, e un limite di carico di 18 tonnellate per tutti i veicoli che utilizzano il Tower Bridge. In occasione delle Olimpiadi del 2012 il ponte ha ricevuto un lifting, e oggi vediamo lucide vernici metallizzate con archi blu, in contrasto con il cielo grigio.

Insomma, il Tower Bridge è uno di quei simboli della città davvero da non perdere, nel nostro tour di Londra, dove oltre alla bellezza storica della struttura, si può ammirare il miglior panorama del Tamigi.



, , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: