Alla scoperta dei borghi antichi della Toscana ecco le mete più trascurate

3 Gen , 2012  

borghi antichi toscana

Spesso si tende a ridurre la Toscana a sole poche città importanti, come Firenze, Siena o Pisa, ma ci si dimentica dei borghi e paesini, più o meno grandi, che nascosti nella campagna e nelle periferie contribuiscono a rendere la terra toscana un fiore all’occhiello della penisola unico ed inimitabile.



Ad esempio, trascurato di frequente dai giri turistici più quotati, San Gimignano, nelle cartine geografiche in provincia di Siena, è stato addirittura inserito a buon diritto tra i ‘protetti’ del patrimonio dell’UNESCO per via dei tanti monumenti storici, testimoni silenziosi del passato comunale del medioevo toscano. Famosa per lo più per le 15 torri delle 72 originariamente esistenti conservatesi nei secoli, le fu riservato il titolo di Manhattan del medioevo.

Alcuni esempi sono Torre Rognosa (la più antica) e Torre del Podestà, talmente alta da esigere un regolamento che vietasse la costruzione di altre che ne superassero l’altezza. Interessante anche il Duomo, meglio noto come Chiesa Collegiata, esempio canonico dell’architettura romanica del tempo.

Un passato ancora più illustre ha invece Volterra, dalle origini etrusche, il cui ricordo è conservato intatto nella Porta all’Arco e Porta Diana.

Palazzo dei Priori spicca al centro della piazza omonima e all’interno sono esposte decorazioni e stemmi ottocenteschi, fedelmente disposte nella Sala del Maggior Consiglio, cuore dell’edificio storico. Non delude le aspettative dei più esigenti neanche il sito archeologico di Teatro Romano,riportato alla luce durante gli scavi degli anni ’50 a Vallebuona e risalente al I a.C.

Situato sempre nella provincia senese, Pienza occupa una gran parte della Val d’Orcia e costituisce quasi un’anomalia nel panorama storico di guerre e faide interne medioevali con il suo background privo di lotte sanguinose e caratterizzato interamente dal progetto rinascimentale di papa Pio II che tentò di farne la propria ‘città ideale’.

Una cattedrale isolata, fronteggiata dal Palazzo Comunale, il Palazzo dei Borgia e quello dei Piccolomini contribuiscono a renderla tale, mentre il Romitorio va a completare il tour. Quest’ultimo è un complesso di locali scavati nell’arenaria grazie al lavoro di monaci eremiti, localizzato a pochi km di distanza da una grotta in cui è presente una particolarissima statua della Madonna con sei dita.

Per concludere,un’ultima occhiata al cosiddetto ‘deserto di Accona’ in cui fanno bella mostra di sé le caratteristiche crete senesi, presenti anche a Buonconvento, Rapolano Terme e Trequanda.

Foto di Franconian



, , , , , , , , , , , ,

By  -        
Turistagratis è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.



Non perderti nemmeno un articolo

Vuoi restare sempre informato sulle ultime offerte e notizie per viaggiare lowcost?
Iscriviti Gratis alla nostra newsletter: